Azioni sul documento

Annunciati gli otto vincitori di Musicultura 2016

Sono stati annunciati i vincitori della XXVII edizione di Musicultura (tra parentesi i titoli delle rispettive canzoni, di cui sono tutti autori e interpreti):

Gianfrancesco Cataldo di Benevento (Marta), Simone Cicconi di Macerata (Simone s’è incazzato), Emanuele Colandrea di Latina (Erika), Mimosa di Milano (Fame d’aria), Francesca Romana Perrotta di Lecce (Il grido), Flavio Secchi di Cagliari (La cosa più bella), Sikitikis di Cagliari (In giro per club), Luca Tudisca  di Messina (Guardami adesso).

Due di loro sono entrati di diritto nella rosa dei vincitori dopo avere raccolto i maggiori consensi in una votazione sui social che ha fatto registrare oltre 35.000 click: si tratta di Gianfrancesco Cataldo e di Flavio Secchi, risultati primo e secondo in graduatoria rispettivamente con 6609 e 6431 voti.

Cinque di loro - Luca Tudisca, Simone Cicconi, Sikitikis, Mimosa e Francesca Romana Perrotta, - sono stati scelti a insindacabile giudizio del Comitato Artistico di Garanzia, primi firmatari del quale furono nel 1990 Giorgio Caproni e Fabrizio De André e che è composto da Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Tiziano Ferro, Max Gazzè, Giorgia, Dacia Maraini, Marta Sui Tubi, Gino Paoli, Enrico Ruggeri,  Paola Turci, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Sandro Veronesi, Federico Zampaglione, Stefano Zecchi.

La scelta spettante a Musicultura è ricaduta su Emanuele Colandrea, primo tra gli esclusi nella graduatoria del Comitato Artistico.

Gli otto artisti e band che accedono alla fase conclusiva del concorso provengono da una dura selezione, iniziata nell’autunno scorso con l’ascolto di 1.424 canzoni, le proposte ritenute più meritevoli sono state poi convocate a sostenere nel mese di febbraio accurate audizioni live, si è quindi giunti all’individuazione dei sedici finalisti, i cui brani sono stati raccolti in  un CD compilation e programmati da Radio 1 Rai nelle scorse settimane, introdotti agli ascoltatori da John Vignola all’interno di Music Club.


Radio 1 continuerà a seguire da vicino gli otto artisti in gara anche nella tre giorni all’ Arena Sferisterio di Macerata, dove gli stessi si esibiranno così ripartiti:ù

 Giovedì 23 giugno: Francesca Romana Perrotta, Flavio Secchi, Sikitikis, Luca Tudisca

 Venerdì 24 giugno: Gianfrancesco Cataldo, Simone Cicconi, Emanuele Colandrea, Mimosa

In entrambe le serate ciascuno dei 2.500 spettatori avrà a disposizione una scheda voto per eleggere le quattro proposte che accederanno alla “finalissima” di sabato 25 giugno dove, con le stesse modalità di voto delle sere precedenti, sarà proclamato il vincitore assoluto della XXVII edizione di Musicultura, al quale andranno i 20.000,00 euro del Premio UBI – Banca Popolare di Ancona.

Altri importanti riconoscimenti attendono gli artisti protagonisti del concorso: il Premio Siae per la migliore musica, il Premio Unimarche per il miglior testo ed il Premio NuovoImaie per la migliore interpretazione, del valore di 2.000 euro ciascuno, La stampa deciderà  l’assegnazione della Targa della Critica (3.000 euro). Musicultura riconosce inoltre quest’anno una “menzione speciale” alla trasmissione “Gulp Music”.