Navigazione
Musicultura sociale

 

Proclamati i 16 finalisti del Musicultura Festival

Azioni sul documento
Ora la parola va al Comitato Artistico ed al pubblico: con Radio1 Rai, Radiocorriere Tv e Internet

06-03-2006

MACERATA - Siamo alla terza fase del concorso del Musicultura Festival. Dopo una prima analisi dei 1500 brani iscritti al Concorso e le dodici intense giornate di Audizioni Live che ha visto esibirsi a Macerata, al Teatro della Società Filarmonico Drammatica, i primi 60 artisti selezionati, sono ora 16 le proposte che proseguono il lungo itinere del Festival.
Scelte dalla Giuria ufficiale di Musicultura, che si è avvalsa della consulenza di due giurie di studenti delle Università di Camerino e Macerata, le canzoni finaliste della XVIII edizione del Musicultura Festival sono:
“Sciarada” di Paola Angeli (Bologna), “Lumache” di Giacomo Barbieri (Zola Pedrosa, Bo), “Amore elettrico” di Fabio Cinti (Roma), “L’amico con gli stivali” di Concerto Musicale Ambaradan (Loreto, An), "Non dimentico mai" di Marco Fontana (Firenze), “Ma che allegria” di Massimiliano Gagliardi (Labaro, Rm), “La città giardino” di Fabio Ilacqua (Varese), “Inverno” di Davide Maggioni (Garlasco, Pv), “La madonna di Pompei” di Momo (Lanciano, Ch), “Vogliamo volare” di Matteo Parlati (Napoli), “L’istante che vale” di Francesca Romana Perrotta (Cesena), “Gente che resta” di Pilar (Roma), “Cedo il passo” di Radicanto (Bari), “Calmapparente” di Viola Selise (Roma), “Presa” di Thoni Sorano (Torino), “O munno e ddoce” di Costa Varvarigos (Napoli).

I sedici finalisti verranno presentati ufficialmente al Teatro Marchetti di Camerino il 19 Aprile 2007, dove il pubblico di Musicultura li potrà ascoltare nuovamente in una serata di musica dal vivo, in cui non si escludono gradite sorprese, come da tradizione del festival.

I brani scelti entreranno a far parte del cd compilation del Festival, prodotto in collaborazione con la Camera di Commercio, dell’Artigianato e dell’Industria di Macerata, e accederanno alla fase polimediale del Concorso. Questa fase, che avrà inizio il 15 aprile, durerà per sette settimane, coinvolgendo un pubblico vasto e differenziato attraverso Radio1 Rai, Radiocorriere Tv e Internet (www.musicultura.it e www.radio1.rai.it), e l’autorevole Comitato Artistico di Garanzia, per questa edizione composto da Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Tiziano Ferro, Fleur Jaeggy, Fiorella Mannoia, Dacia Maraini, Alda Merini, Gianna Nannini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri, Patrizia Valduga, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Mario Venuti, Sandro Veronesi, che pure sarà chiamato a segnalare le proprie preferenze e giudicare le canzoni in gara, scegliendo cinque degli otto vincitori di questa fase.

Tra questi otto, che avranno così l’opportunità di esibirsi sul palco dello Sferisterio, uno di loro si aggiudicherà il titolo di Vincitore assoluto del Festival e l’“Assegno Banca Popolare di Ancona” di 20.000,00 euro. Sempre nel corso delle serate finali saranno inoltre assegnate una targa della critica di 5.000,00 euro e tre borse di studio del valore di 2.500,00 euro ciascuna, rispettivamente per il miglior testo, per la migliore interpretazione e per la migliore musica.

Per gli appassionati che volessero assicurarsi già un biglietto e non rischiare di rimanere fuori dello Sferisterio, si ricorda che è già aperta la vendita dei biglietti. Nonostante non si abbia ancora alcun nome in cartellone, sta aumentando sempre la richiesta di biglietti, dati i loro prezzi davvero popolari: la poltronissima costa infatti solo 25 euro, mentre la centralissima 20 euro, il settore centrale 15 euro, il settore A 10 euro e il settore B 5 euro. Una filosofia di prezzi che evidenzia la volontà di Musicultura di mettere a disposizione di tutti tre serate di spettacolo di grande qualità.
I Biglietti possono essere acquistati presso la Biglietteria dei Teatri di Macerata in
Piazza Mazzini 10, Macerata (tel. 0733.230735, boxoffice@sferisterio.it), oppure su internet alla pagina www.vivaticket.it. Vista la buona partenza della biglietteria, anche la Banca Popolare di Ancona ha deciso di diventare parte attiva nella vendita dei biglietti iniziando ad organizzare punti vendita nelle sue filiali.