Vai ai contenuti. Spostati sulla navigazione

Musicultura

Sezioni
Tu sei qui: Portale Area Stampa I Comunicati Stampa Sedici canzoni in “gara” per l’accesso alle serate finali. Pubblico e Comitato Artistico al voto
Navigazione
Musicultura sociale

 

Sedici canzoni in “gara” per l’accesso alle serate finali. Pubblico e Comitato Artistico al voto

Azioni sul documento
Già al lavoro il Comitato Artistico, mentre Radio 1 Rai dà il via alla programmazione dei brani e al televoto.
Si vota anche col RadiocorriereTV e online.

06-03-2006

Per i sedici finalisti del Musicultura Festival 2006 è ora di volatone finale. Solo otto di loro giungeranno a esibirsi il 23-24-25 giugno, in diretta su Radio 1 Rai, all’Arena Sferisterio di Macerata, dove avranno l’onore e la responsabilità di condividere il palco con i grandi ospiti del Festival e di certo un pensiero rivolto al primo premio assoluto di 20.000,00 euro e agli altri importanti riconoscimenti.
Prima però c’è da affrontare l’ultima salita. La parola va adesso infatti al Comitato Artistico di Garanzia, che a suo insindacabile giudizio sceglierà cinque degli otto vincitori. La scelta degli altre tre vincitori coinvolgerà per sette settimane consecutive, in un dinamico percorso selettivo polimediale, un pubblico ampio e variegato, attraverso Radio 1Rai, il RadiocorriereTV e Internet. Il Comitato Artistico, di cui fanno parte Claudio Baglioni, Franco Battiato, Edoardo Bennato, Carmen Consoli, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Tiziano Ferro, Max Gazzè, Dacia Maraini, Alda Merini, Pacifico, Gino Paoli, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri, Sandro Veronesi, Antonello Venditti, Federico Zampaglione, comincia il vaglio delle canzoni proprio in questi giorni.
Contemporaneamente, su Radio 1 Rai parte la programmazione dei brani finalisti, con il coinvolgimento di un ventaglio ampio e articolato di trasmissioni: “Musica Village”, “Ho perso il trend”, “Il baco del millennio”, “Stereonotte”, “Personaggi e interpreti”. Davvero un bel modo da parte dell’emittente nazionale più ascoltata di confermare attenzione e sensibilità per quel che di autentico nasce nella musica italiana. Non a caso negli anni scorsi le canzoni di Povia, Simone Cristicchi, Amalia Grè, Pacifico, Riccardo Maffoni, Patrizia Laquidara e di tanti altri artisti segnalatisi attraverso il concorso di Musicultura hanno puntualmente trovato in Radio 1 il trampolino di lancio verso il grande pubblico.
E i radioascoltatori, chiamati a esprimere in merito alle canzoni le proprie preferenze, non si sono tirati indietro, basti citare gli oltre 140.000 contatti telefonici dell’edizione scorsa.
La novità di questo anno è che si potrà votare sia da telefono fisso che mobile, digitando 24 ore su 24 un unico numero: 89.20.40.89. Fino al 3 giugno, ogni settimana su Radio 1 Rai saranno in gara quattro canzoni, con le due più votate che accederanno di volta in volta al turno successivo fino alla proclamazione - l’ultima settimana - del vincitore di Radio 1, che di diritto accederà alle serate finali.
Anche gli studenti delle Università di Camerino e di Macerata – i due atenei partner culturali del festival – si affacceranno alla ribalta nazionale esprimendo le loro impressioni sulle canzoni in gara in collegamenti settimanali con Radio 1 curati da Carlotta Tedeschi.

A chiudere la cornice polimediale, ci saranno un vincitore decretato dal RadiocorriereTV - lo storico organo d’informazione Rai - i cui lettori potranno votare la canzone preferita con un apposito tagliando e un vincitore designato dagli utenti della rete, che avranno l’opportunità di ascoltare e votare (a partire dalle ore 10.00 del 16 aprile, fino alle ore 20.00 del 31 maggio 2006), i brani finalisti collegandosi a Musicultura.it.

Abbiamo ascoltato quasi 1400 canzoni per sceglierne sedici – osserva il direttore artistico di Musicultura Piero Cesanelli -, invito chi nutre dubbi sullo stato di salute della canzone italiana e sulla creatività delle nuove generazioni a riscoprire in queste proposte il piacere dell’ascolto”

L’attesa per conoscere i nomi degli otto vincitori si mescola ora alla curiosità per i nomi dei grandi ospiti che, come sempre, impreziosiranno le tre serate finali del Musicultura Festival con testimonianze artistiche spesso inedite, imprevedibili, comunque difficilmente etichettabili, in un connubio trascinante di codici espressivi diversi ma affini. A breve l’ufficializzazione dei primi nomi. Intanto è già partita la vendita dei biglietti.