Navigazione
Musicultura sociale

 

Venerdì 24 giugno: tributo a Massimo Troisi con Enzo De Caro

Azioni sul documento
Alla carovana di Musicultura Festival non finiscono di aggregarsi nuovi viaggiatori. Ultimo arrivo non previsto Enzo De Caro, attore molto noto di fiction televisive, componente insieme a Lello Arena e Massimo Troisi della famigerata Smorfia, cantautore e cultore di tutto ciò che sa di Napoli.

06-03-2006

Venerdì 24 giugno De Caro presenterà un tributo al suo amico Massimo Troisi leggendo e cantando poesie inedite del grande attore-regista napoletano, alcune delle quali musicate da lui stesso. Saranno della partita due grandi presenze musicali: James Senese, che non ha bisogno di presentazione ed il chitarrista argentino Diego Moreno.

Ecco cosa dice Enzo de Caro di Massimo Troisi: "E' quasi impossibile parlarne così in un attimo, è un'enciclopedia. Come si fa? Non è una cosa da sviscerare in poche parole, è come tu parlassi di una persona cara. Abbiamo diviso un percorso artistico e umano insieme, che ad ognuno dei due ha lasciato un segno molto profondo, che poi ognuno ha portato avanti a suo modo, ma poi per certe cose il tempo ha un valore molto limitato, per cui siamo qui a poche centinaia di metri dove abbiamo passato tante serate, tante eozioni insieme, e queste cose sono come accadute ieri, non vent'anni fa".

Si laureò in Lettere moderne presso l`Università di Napoli. La sua carriera d`attore si divide tra teatro, televisione e cinema. In teatro ha debuttato con il gruppo della Smorfia. In televisione ha fatto il suo esordio con lo show Non Stop, seguito da La sberla, Effetto smorfia, Bim Bum all`italiana e Come quando fuori piove.
Nato a Napoli nel 1958. Con il trio partenopeo "La Smorfia" debutta nel 1977 a teatro e nel cabaret televisivo. L'impegno teatrale resta una costante nella carriera dell'attore, alternato ai numerosi lavori in televisione e soprattutto al cinema che dal 1982 ad oggi lo ha conosciuto sia come regista che come interprete. De Caro ha infatti diretto Prima che sia troppo presto (1982), Io, Peter Pan (1989) e Ladri di futuro (1990), ed ha interpretato, tra gli altri titoli, Scirocco (1986) di Aldo Lado, L'amore molesto (1994) di Mario Martone, Le mani forti (1997) di Franco Bernini e il film di Egidio Eronico Fiabe metropolitane. Tra le interpretazioni televisive, accanto a vari programmi di intrattenimento, vanno ricordati Quando ancora c'erano i Beatles (1988) di Marcello Aliprandi, i tv movie Gioco perverso (1992, regia di Italo Moscati) e Il grande fuoco (1994, diretto da Fabrizio Costa), oltre a più recenti fiction di straordinario successo sulle reti Rai: Una donna per amico, diretta da Rossella Izzo, e Costanza per la regia di Gianluigi Calderone.
Inoltre De Caro ha curato la regia di Il trovatore per il Teatro dell'Opera di Ascoli Piceno mentre per il film tv di Stefano Reali, Il quarto Re, ha firmato soggetto e sceneggiatura. Come interprete, prima di ultimare la nuova serie di Una donna per amico - seconda serie, è apparso nella miniserie di Alessandro Capone Tutti gli uomini sono liberi e nel film tv di Rai Due Il Cardinale. Nel 2001 e' la volta di Una donna per amico 3. E' protagonista nel giugno 2002 della fiction Tutto in quella notte con Simona Cavallari e Franco Castellano e di Ultimo rigore su RaiDue. Di nuovo su RaiUno, nel settembre 2002, e' uno dei Padri dell'omonima fiction.