Navigazione
Musicultura sociale

 

Pomeriggi di poesia, canzoni e arte da godere nel centro storico

Azioni sul documento
Musicultura Festival non è solo canzone: seguendo il principio ispiratore del connubio fra le arti, Macerata diverrà anche il palcoscenico di molte iniziative culturali.

06-03-2006

Il 23 giugno, introdotto da Piero Cesanelli e dal professor Marcello Verdenelli, Ivano Fossati incontrerà gli studenti nell'Aula Magna dell'Università sul libero comporre la canzone. Nello stesso giorno, la sala del Consiglio Comunale ospiterà il convegno "Rispettiamo la creatività", un'occasione per un primo bilancio sulla campagna per le scuole sul valore della musica e dei suoi protagonisti, curata da AFI, IMAIE e SIAE e promossa dall'European Music Copyright Alliance.
Sempre il giovedì Piazza Cesare Battisti sarà animata da "Le Corde del cuore. Recital poetico del '900", proposto dall'associazione Culturale Eradea, con Rosa di Brigida, Rosa Balivo, Alessandro Varzi.Versi e parole di Dylan, Boudelaire, Ginsberg si alterneranno a sonorità percussive.
Venerdì 24 giugno alla Loggia dei Mercanti Ernesto Bassignano conduttore di "Ho preso il trend" su Radio1 Rai, proporrà, accompagnato dalla sua chitarra, "Canzoni, Pennelli, Bandiere e Supplì", il suo nuovo libro, uno slalom tra canzone politica e grandi sogni di una generazione.
Nel pomeriggio del sabato, piazza Cesare Battisti si trasformerà in una sorta di Hyde Park, con un reading poetico in cui si alterneranno Valentino Zeichen, Ennio Cavalli, Marco Palladini ed i poeti del nostro territorio.
Non si esclude che artisti, ospiti della serata facciano qualche incursione spontanea accanto ai poeti.
Sabato 25 giugno alle 17.00, alla Bottega del Libro (corso della Repubblica) Ennio Cavalli presenterà il suo libro: "Quattro errori di Dio" (Aragno Editore)", inserito nella cinquina del Premio Campiello. Una poderosa e percussiva fiaba, sulla scia della più ebbra mitologia yiddish. Ennio Cavalli affronta il tema della ricerca di Dio e del bisogno di spiritualità in un'epoca di fondamentalismi.
La cittadinanza potrà approfittare liberamente di queste iniziative.

Nel corso dei tre giorni di festival, dalle 17.00 alle 20.00 saranno a disposizione dei "taxi per l'arte", per chiunque abbia la necessità di un "passaggio" per muoversi all'interno della città di Macerata. Part Treyer e Stephan Wittmer sono gli artisti "alla guida" dell'iniziativa. Nel corso delle tre giornate sarà allestita anche un'esposizione delle loro opere pittoriche e fotografiche, tra cui alcune realizzate durante il viaggio di andata Berlino-Lucerna-Macerata (piazza della Libertà). Inoltre la ballerina tedesca Anna Barth si esibirà per le vie del centro storico di Macerata, in estemporanee esibizioni di Butoh, la forma di teatro danza giapponese, accompagnata dalle percussioni di Andrea Moranti.