Navigazione
Musicultura sociale

 

Università delle Armonie

Azioni sul documento

06-03-2006

Il concetto di “Università delle armonie”, evocato a simbolo dell’identità più nobile e dinamica di Macerata e provincia, trova felice applicazione nel varo di un accordo di collaborazione che unisce l’Associazione Musicultura, ideatrice ed organizzatrice del “Premio Recanati – Nuove Tendenze della Canzone Popolare e d’Autore", l’Universita’ di Camerino, l’Università di Macerata e la Camera di Commercio di Macerata.

L’osservazione trova pienamente concordi il Direttore Artistico di Musicultura Piero Cesanelli, i Rettori delle Università di Camerino e di Macerata Fulvio Esposito e Roberto Sani e il Presidente della Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Macerata Giuliano Bianchi, che illustrano le linee guida del progetto nel corso della conferenza stampa di oggi.

Il mondo dello studio e quello del lavoro, attraverso i due Atenei e la Camera di Commercio provinciali, scelgono di intersecare le proprie specificità con il linguaggio della canzone contemporanea, che nel festival di Musicultura trova da sedici anni un qualificato e innovativo punto di riferimento nazionale, per sostenerne lo slancio creativo.
Al contempo, la musica - nella sua valenza di potente e trasversale fenomeno culturale di massa – si fa elemento di punta della promozione del territorio, oltre che articolato mezzo di incontro con la sensibilità giovanile. La consolidata attenzione dedicata dai media alle iniziative di Musicultura e la specifica partnership con Radio1Rai e il Radiocorriere TV sono altrettanti fattori che aiuteranno a proiettare su scala nazionale l’immagine delle eccellenze culturali e imprenditoriali del territorio maceratese.

Un esempio del tipo di sinergie che vanno ad innescarsi è la gradita presenza al tavolo della conferenza stampa di Aldo Forbice. Vicedirettore del GR1 RAI e ideatore-conduttore di “Zapping” (in onda tutte le sere su Radio 1Rai), poeta e scrittore, Aldo Forbice ben esemplifica la figura dell’uomo di comunicazione aperto a sperimentare formule innovative.
E’ in quest’ottica che egli ha accolto, con interesse, l’ipotesi di includere nella sua trasmissione, attraverso il filtro della musica, una sorta di osservatorio del mondo giovanile: nei due mesi di programmazione che Radio1Rai dedicherà la prossima primavera alle canzoni finaliste del Concorso di Musicultura. “Zapping” si collegherà alternativamente con l’Ateneo maceratese e con quello camerte per registrare commenti e preferenze degli studenti - riuniti in due gruppi di lavoro coordinati rispettivamente dal Prof. Marcello Verdenelli e dal Prof. Giancarlo Gioia Lobbia - riguardo ai brani in gara.

Ma gli studenti avranno un ruolo attivo nell’arco dell’intero iter del concorso, che accompagneranno dalla fase audizioni fino alle serate conclusive della manifestazione, dove sarà il loro giudizio a decretare l’assegnazione del premio “Università delle Marche – Terra delle armonie” per il miglior testo.
La presenza nei due Atenei di corsi di laurea con interessi molto vicini all’attività culturale e spettacolare di Musicultura sarà inoltre naturale motivo di evoluzione e ulteriore articolazione del ventaglio di forme collaborative.

Ruolo non meno importante svolgerà La Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Macerata, già tra i sostenitori del Premio Recanati, che qualificherà ulteriormente il proprio intervento e la conseguente esposizione delle realtà produttive che ad essa fanno riferimento. L’Ente camerale sponsorizzerà ad esempio la realizzazione del cd compilation con i brani finalisti del concorso - che sarà disponibile nelle edicole italiane – e nell’ambito delle serate finali assegnerà il Premio della Critica. Il profilo culturale della collaborazione offrirà inoltre all’Ente l’opportunità di veicolare in forme originali la promozione delle offerte del territorio provinciale, abbinandola a finestre di alto profilo su organi di informazione nazionale, quali ad esempio il RadiocorriereTV e Radio1Rai.

Su questo articolata e propositiva cornice di sinergie pone piacevolmente il proprio sigillo il Teatro della Filarmonica, non a caso scelto come sede della conferenza stampa di oggi. Il Presidente Giovanni Battistelli, con grande sensibilità, ha infatti reso disponibile la prestigiosa struttura per lo svolgimento della Fase Audizioni della sedicesima edizione del Premio Recanati, che avrà inizio nel prossimo mese di gennaio e che vedranno convergere in città alcune centinaia di musicisti provenienti da tutta la penisola, punta di un iceberg creativo che Musicultura si onora di contribuire a tutelare e valorizzare.

Macerata, 6 dicembre 2004