Navigazione
Musicultura sociale

 

Parte Musicultura Tour. Ospite d'eccezione: Edoardo Bennato

Azioni sul documento
Parte la rassegna live itinerante di Musicultura nei piccoli teatri storici delle Marche. Collegamenti e servizi su Radio Uno Rai. Diretta web TV su www.musicultura.it. Sul “bus della musica” anche Paola Angeli, Giacomo Barbieri, Momo e Pilar. Conducono: Gianmaurizio Foderaro, Carlotta Tedeschi e Alma Grandin.

06-03-2006

Si svolgerà dal 16 Novembre all’8 Dicembre la prima edizione di Musicultura Tour.
Il Festival della Canzone Popolare e d’Autore, in attesa della XIX edizione (Macerata, febbraio-giugno 2008) si fa in due e dà vita ad una carovana itinerante: una tournèe autunnale in alcuni dei più bei teatri delle Marche, con protagonisti i vincitori 2007 accompagnati da un “collega” illustre. La compagnia salirà a bordo di un variopinto “bus della musica” che porterà nelle province marchigiane uno show inedito, incentrato sul fascino e la coralità della forma canzone. L’ingresso agli spettacoli, in linea con le finalità del progetto, sarà gratuito. 

Musicultura Tour è il primo progetto a partire tra quelli finanziati dal Ministero per le Politiche Giovanili e Attività sportive (POGAS) e la Regione Marche, grazie all’Accordo di Programma Quadro “Giovani Ri-cercatori di senso” siglato lo scorso luglio tra il ministro per le politiche giovanili Giovanna Melandri e l’assessore alla cultura Luigi Minardi per la Regione Marche.
L’iniziativa firmata Musicultura rientra infatti nell’asse Arrivi e Partenze, espressamente dedicato alla valorizzazione dei giovani talenti nelle arti contemporanee nonchè dei piccoli teatri storici che tornano a essere protagonisti della vita culturale dei comuni interessati e ad aprirsi alle giovani generazioni nel segno della musica.

Musicultura Tour propone otto date-concerto distribuite in quattro week end (venerdì e sabato) per sottolineare il patrimonio storico architettonico dei piccoli teatri storici marchigiani e vivacizzare il clima culturale dell’entroterra.
I comuni che il tour toccherà in questo primo anno (il progetto ha respiro triennale) sono: Amandola, Caldarola, Cantiano, Montecarotto, Montelupone, Ostra, Pennabilli e Ripatransone.

Protagonisti saranno quattro giovani campioni dell’edizione 2007 di Musicultura Festival: Pilar (vincitrice assoluta), Paola Angeli (premi Miglior Testo e Miglior  Interpretazione), Momo e Giacomo Barbieri (entrambi finalisti). Il Tour nei circuiti teatrali marchigiani aprirà una nuova vetrina sulla proposta musicale di questi artisti, nel contesto di una formula spettacolare che – in  linea col marchio Musicultura - sarà ricca di idee e di sorprese. Prima fra tutte la presenza di un ospite d’eccezione: Edoardo Bennato, che a proposito dichiara: «Il Musicultura Tour è una grande iniziativa, coraggiosa direi. Quando il termine ‘cultura’ viene associato a musica, intrattenimento e spettacolo nascono delle cose molto interessanti, che fanno bene a tutti perché portano una ventata di qualità ed una carrellata di emozioni».
All’artista va la sincera gratitudine di Musicultura per avere accolto l’invito a calarsi nel ruolo di “testimonial” del progetto. Chi meglio del grande e amato cantautore napoletano avrebbe potuto personificare sul palco la contagiosa forza emotiva e poetica della forma canzone? E chi meglio dell’architetto Bennato avrebbe avuto occhi adatti a cogliere la bellezza dei deliziosi teatri storici in cui il Tour farà tappa?

“Conducenti” della carovana della musica saranno Gianmaurizio Foderaro, Carlotta Tedeschi e Alma Grandin di Radio Uno Rai. La prima emittente nazionale ancora una volta conferma la collaborazione con Musicultura e si accinge a  raccontare atmosfere e protagonisti di questa nuova avventura con i programmi Campus e New Generation e i servizi dei GR.
Ci sarà anche la TV, con la diretta web a cura di Graduus, l’editore digitale di recente creato dai due giovani imprenditori marchigiani Fabio Curzi ed Emanuele Ferrarini. Basterà connettersi a www.musicultura.it e www.graduus.it.
In ogni bus che si rispetti non può mancare un simpatico intrattenitore, Musicultura Tour ha anche quello: Henry Zaffa, comico dalla lunga gavetta che è poi approdato ad un’altra carovana, quella di Zelig.

«Musicultura Tour è la musica popolare che “ci gira intorno”, - dichiara il direttore artistico Piero Cesanelli -  con il nostro Tour vogliamo arrivare a quelle platee che abitano in posti suggestivi, con teatri splendidi eppure troppo spesso fuori dalle grandi programmazioni culturali.»
L’obiettivo è quello di far girare buona musica in un circuito di teatri storici, dando possibilità di riscoprirne e rivalutarne l’originale vocazione culturale e sociale.
Anche per questo ogni appuntamento del Tour prevede un momento conviviale a fine spettacolo, che darà ai presenti l’opportunità di partecipare attivamente al dialogo con gli artisti, di scambiare idee ed emozioni, ma anche di assaporare le tipicità eno-gastronomiche del luogo, gustando i sapori autunnali in un’atmosfera di festa.


La carovana di Musicultura coinvolgerà anche alcune scuole superiori, che ospiteranno i personaggi del Tour con i quali gli studenti potranno colloquiare animatamente. Gli incontri avverranno il sabato mattina e costituiscono un ulteriore tentativo di raggiungere le generazioni più giovani, quelle tra cui si annidano i talenti di domani.
Il “Bus della musica” ha il motore acceso, è pronto a macinare chilometri di asfalto marchigiano con un Tour che conferma l’abitudine di Musicultura a non attestarsi sulle sudate posizioni conquistate, per inventare nuove mete da raggiungere, coinvolgendo sempre di più i giovani e non solo.


Ringraziamenti
Musicultura Tour si realizza grazie all’iniziativa progettuale e al finanziamento dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e alla Cultura della Regione Marche e del Ministero per le Politiche Giovanili, nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro “Giovani Ri-cercatori di senso”.
Le finalità e il profilo del progetto sono stati colti – e sostenuti - dagli Assessorati alle Politiche Giovanili della Provincia di Ancona e di Macerata e dai Sindaci dei Comuni di Amandola, Caldarola, Cantiano, Montecarotto, Montelupone, Ostra, Pennabilli e Ripatransone.
Appoggia amichevolmente il Tour il project Partner di Musicultura Festival, “UBI – Banca Popolare di Ancona”. 
Sponsor tecnico è Reference Laboratory, l’azienda di Osimo di Angelo Tordini capace di esportare nel mondo la qualità audio made in Marche.
Un grazie infine alla S.A.S.P. di San Ginesio per la collaborazione nell’allestire e rendere disponibile il bus su cui viaggerà la carovana.