Navigazione
Musicultura sociale

 

Il bando per partecipare alla XVI edizione del Premio scade il 18 ottobre

Azioni sul documento
Per scrivere e cantare la nuova storia
della buona musica italiana

06-03-2006

C’è tempo fino al 18 ottobre per iscriversi alla XVI Edizione di “Musicultura : Nuove Tendenze della Canzone Popolare e d’Autore – Premio Recanati”.
Sono molte le peculiarità del prestigioso concorso: dal contributo del Comitato Artistico di Garanzia (vedi riquadro), di cui quest’anno fanno per la prima volta parte anche Antonello Venditti, Tiziano Ferro, Federico Zampaglione, Pacifico, lo scrittore-giornalista Michele Serra e il poeta Elio Pecora, al consolidato gemellaggio con Radio 1 Rai, che per mesi coinvolgerà il suo pubblico nell’ascolto delle canzoni finaliste; dalla rinnovata collaborazione con il RadiocorriereTV, che per il secondo anno curerà la distribuzione in edicola del cd compilation, al concreto sostegno dei premi finali (32.500,00 euro).

Ma il dato ancora più importante è forse un altro: Musicultura lancia un invito autentico e trasparente a scrivere e cantare la nuova storia della buona musica italiana. “Nell’ambito della canzone - dice il direttore artistico Piero Cesanelli – c’è purtroppo poca disponibilità ad aprire crediti nei confronti della creatività, eppure è da qui che occorre partire se ci interessa che la grande casa della canzone abbia fondamenta solide. Se crediamo che l’equazione tra “popolare” e scadente vada spezzata, se vogliamo dimostrare che il pubblico, quando è messo in condizione di scegliere, sa metabolizzare con gusto la qualità e l’originalità, accendiamo l’attenzione e la sensibilità sugli artisti di Musicultura: ci piaceranno”.

E il drappello di artisti segnalatisi in tempi diversi tramite il concorso è in effetti folto: ad esempio Gian Maria Testa, Pacifico, Amalia Grè, Avion Travel, Patrizia Laquidara, Oliviero Malaspina, Susanna Parigi, Ricky Maffoni, Canto e Discanto, Acustimantico, Lucilla Galeazzi …

Tra i membri del Comitato Artistico, di cui primi firmatari furono nel 1989 Fabrizio De Andrè e Giorgio Caproni, il veterano in termini di presenze è Claudio Baglioni: “Credo che questa rappresenti un’isola felice e un punto di riferimento irrinunciabile sia per chi fa che per chi ascolta musica. Confesso che, ogni anno, attendo questo appuntamento con una tensione particolare, soprattutto perché costituisce un momento in cui, più che dare, si riceve in dote qualcosa. E’ bello confrontarsi con questa piccola galassia di mondi nuovi e scoprire che c’è ancora un tendere a ricevere e restituire emozioni e pensieri attraverso uno dei linguaggi più antichi e più ricchi di stimoli che l’uomo conosca”.

I requisiti per partecipare? Inizialmente sono richiesti due brani inediti – senza restrizioni o sbarramenti riguardo al genere - di cui si sia autori o coautori oltre che interpreti. Dopo una prima fase di selezione curata direttamente da Musicultura (comprendente scrupolose audizioni live), saranno proclamati i 16 finalisti. Avrà quindi il via una articolata fase polimediale del concorso, nell’ambito della quale saranno le scelte incrociate del Comitato Artistico, del pubblico di Radio1Rai, degli utenti di internet e dei lettori del RadiocorriereTv a individuare tra i sedici finalisti gli otto artisti che accederanno alla serate finali della manifestazione (maggio 2005), che saranno trasmesse da Radio 1 Rai.

Per tutte le informazioni del caso ci si può rivolgere a Musicultura (tel. 071/7574320-1; musicultura@musicultura.it) o scaricare direttamente il bando e la relativa domanda di partecipazione dal sito www.musicultura.it

COMITATO ARTISTICO DI GARANZIA
Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Lucio Dalla, Tiziano Ferro, Max Gazzè, Dacia Maraini, Gianna Nannini, Pacifico, Gino Paoli, Elio Pecora, Fernanda Pivano, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri, Sandro Veronesi, Antonello Venditti, Federico Zampaglione

Distinti Saluti