Navigazione
Musicultura sociale

 

Al via le Audizioni Live della XIX edizione di Musicultura

Azioni sul documento
A Macerata sono partiti i dieci giorni no stop di grande musica ad ingresso libero. Dall’8 al 17 febbraio artisti e appassionati da tutta Italia per la vetrina del cantautorato italiano che in passato ha premiato artisti come Simone Cristicchi, Povia, Amalia Grè, Gian Maria Testa

06-03-2006

Con le Audizioni Live Musicultura dà il via ufficiale alla sua XIX edizione: il viaggio ricomincia dal Teatro della Società Filarmonico Drammatica di Macerata che, da venerdì 8 a domenica 17 febbraio, mette in scena le nuove tendenze della musica popolare e d’autore. Un appuntamento ad ingresso libero che permette al grande pubblico di riscoprire proposte musicali inedite, originali, espressione di una produzione musicale italiana ancora pronta a stupire ed emozionare.

GLI ARTSTI – Le 50 proposte scelte sono rappresentanti di 15 regioni italiane, e sono divise in 14 gruppi e 36 cantanti singoli, di cui 11 donne.
Questi i loro nomi, con le città di residenza e, in alcuni casi, di provenienza:
Viola Selise & Conduzione Familiare (Roma, Rimini), Purautopia (Roma, Cagliari), Francesco Piano (Riccione – Rn), Riserva Moac (Bojano – Cb), Roberta Pestalozza (San Donato Milanese - Mi), Giacomo Barbieri (Zola Predosa – Bo), Piccola Bottega Baltazar (Padova), Grazia Cinquetti (Fidenza – Pr), Vick Frida (Calcinaia – Pi), Marco Giunti (Pontassieve – Fi), Levia Gravia (Salerno), Versoest (Roma), Ironique (Roma, Jemappes - Belgio, Molfetta – Ba), Fabrizio Emigli (Roma), Matteo Toni (Modena), Pietro Baffa (Lissone – Mi, Cotronei – Kr), Paolo Fattorini (Roma), Gianluca Rebuzzi (Bologna, Taranto), Cristian Grassilli (Baricella – Bo), Sally (Gualdo – Mc), Manìnblu (Colorno – Pr), Telemark (Recanati – Mc), Silvia Caracristi (Trento), Leo Curiale (Mussomeli – Cl), Fabio Serino (Napoli), Greenwich (Roma), Jang Senato (Bagno Di Romagna – Fc), Vincenzo Rossi (Grumo Nevano – Na), Iacopo Niccolò Badini (Firenze), Neaskenè (Alfonsine – Ra), Nathalie (Roma), Martaskai (Sesto Fiorentino – Fi), Mines (Recanati – Mc), Maxcosmico & I Suoi Alieni (Rimini), Reparto Numero 6 (Vercelli), Sandy Muller (Roma), Carlo Pestelli (Torino), Piji (Roma), Massimiliano D'Ambrosio (Roma), Marco Saltatempo (Santa Maria Capua Vetere – Ce), Fluido Ligneo (Frigento – Av), Marta Puglisi (Aci S. Antonio – Ct), Tomaso Romani (Udine), Sergio Delanuà (Roma), Enrico Pezza (Arce – Fr), Stefano Lei (Roma), Folco Orselli (Milano), Erica Boschiero (Casale Sul Sile – Tv), Gigi Marras (Cagliari), Giovanni D'Anna (Roma).
In tutte le sue edizioni, Musicultura ha saputo mettere in evidenza il fatto che la musica può ‘concedersi’ alla contaminazione dei linguaggi musicali, avendo come obiettivo primario la valorizzazione della forma canzone come bene artistico e culturale, tramite di emozioni, espressione della originalità creativa dell’artista. Con questo spirito sono stati premiati nelle passate edizioni molti nomi poi affermatisi con successo nel panorama della musica italiana. Tra essi Simone Cristicchi, Pacifico, Gian Maria Testa, Povia, Maria Giua (al suo debutto quest’anno al Festival di Sanremo), Amalia Grè, Patrizia Laquidara e molti altri ancora.

« Ancora una volta – commenta soddisfatto il Direttore Artistico di Musicultura Piero Cesanelli - ci troviamo di fronte ad un vero laboratorio di nuovi artisti che compongono esercitando l'arte di aggiungere o togliere suoni e parole una canzone popolare e di qualità». Il criterio usato per arrivare alle 50 proposte selezionate è quello che vige ormai da sempre nell’analisi che Musicultura opera al materiale che riceve: «non sono stati esclusi generi di nessun tipo – sottolinea Cesanelli – ma all’interno di ciascun filone si è cercato di scegliere il tentativo più riuscito sia dal punto di vista innovativo che ispirativo. Tra le canzoni scelte quest’anno troviamo esempi di ottime “ballade”, con una attenzione particolare al testo che tiene sì conto di una influenza poetica ma che si cala nella lingua parlata, quotidiana. Notevole è anche la presenza della world music, con una particolare attenzione, soprattutto negli arrangiamenti, al “vento” dei Balcani. Ampio spazio al teatro canzone, ma anche ad un rock italico, ben elaborato, seppur con citazioni doltralpe, e ad alcune pagine di tradizione pura. Questa “rosa dei venti” diventa ogni anno più affascinante ed eterogenea».

LA CITTÁ – Quelli che iniziano oggi sono dunque dieci giorni di festa e spettacolo durante i quali, stando alle previsioni, si calcola l’arrivo di oltre cinquemila persone in città, con un incremento del 25% rispetto allo scorso anno.
Divenuto ormai un appuntamento da non perdere, le Audizioni Live, oltre a convogliare a Macerata centinaia di artisti da tutta Italia, riescono ad attrarre ogni anno addetti ai lavori, appassionati di musica, o anche semplici curiosi, che invadono pacificamente la città, generando così un allegro afflusso turistico e confermandola polo di riferimento delle nuove tendenze della musica popolare e d’autore italiana.

DIRETTA WEB - Novità di queste Audizioni è che lo spettacolo non si terrà solo in sala. Musicultura introduce una cambiamento rivoluzionario nel modo di fruire l’evento: una diretta web delle esibizioni, che sarà a cura dell’editore digitale Graduus.
Collegandosi ai siti www.musicultura.it e www.graduus.it sarà infatti possibile seguire le serate via internet nell’orario in cui il pubblico entrerà in sala: alle 21.15 dal lunedì al sabato, alle 17.15 la domenica.

LE FASI DEL CONCORSO – Oltre 700 le domande pervenute, oltre 1400 i brani che sono stati sottoposti all’attenzione di Musicultura, 50 i selezionati per queste Audizioni Live da cui usciranno 16 finalisti. Solo 8 i vincitori che affiancheranno i grandi della musica italiana e internazionale all’Arena Sferisterio di Macerata nel corso delle tre serate finali. Uno solo il vincitore assoluto, che si aggiudicherà il Premio “Ubi - Banca Popolare di Ancona”.
In questa prima fase di selezione dal vivo, due sono le giurie all’ascolto: una tecnica, presieduta dal Direttore Artistico Piero Cesanelli, e una universitaria, con ruolo consultivo, composta dagli studenti degli Atenei di Camerino e Macerata.
Tra i 16 finalisti, la rosa degli 8 sarà così definita: due vincitori verranno scelti dagli ascoltatori di Radio Uno Rai, uno dai lettori del Radiocorriere Tv, e cinque dal Comitato Artistico di Garanzia, composto in questa edizione da: Claudio Baglioni, Franco Battiato, Edoardo Bennato, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Niccolò Fabi, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Tiziano Ferro, Giorgia, Dacia Maraini, Alda Merini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Teresa Salgueiro, Michele Serra, Daniele Silvestri, Patrizia Valduga, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Antonello Venditti, Mario Venuti, Valentino Zeichen.

Nel corso delle serate finali allo Sferisterio, verranno assegnati il “Premio Ubi – Banca Popolare di Ancona”, di 20.000,00 euro, al vincitore assoluto, la “Targa della critica” (di 5.000 euro) in collaborazione con la Camera di Commercio, dell’Industria e dell’Artigianato di Macerata, e i premi per il miglior Testo, la migliore Musica e la migliore Interpretazione (di 2.500 euro ciascuno) assegnati rispettivamente dalle giurie Unimarche, Siae e Imaie.


SERATE FINALI: IN VENDITA I BIGLIETTI – L’appuntamento all’Arena Sferisterio con gli otto vincitori ed i “big” della musica e della poesia italiani ed internazionali è fissato nei giorni 13, 14 e 15 giugno.
I biglietti sono disponibili a partire da oggi, 8 febbraio, presso la Biglietteria dei Teatri di Macerata (piazza Mazzini - tel. 0733.230735, boxoffice@sferisterio.it) o presso il Centro Commerciale Val di Chienti (Piediripa); per l’acquisto on line www.vivaticket.it.
Il costo dei biglietti conferma la politica di prezzi che da sempre ha contraddistinto Musicultura, con scelte che tengono conto delle diverse possibilità economiche degli appassionati: la poltronissima costerà infatti 30 euro, il settore centrale 25 euro, la centralissima 20 euro, il settore A 10 euro, il settore B 5 euro (esclusi i diritti di prevendita). Una scelta, questa, che conferma la volontà degli organizzatori di rendere, ancora una volta, un evento di grande livello, culturale, musicale e di spettacolo, fruibile da tutto il pubblico.

Per maggiori informazioni: tel. 071/7574320, musicultura@musicultura.it, www.musicultura.it



----------------
Associazione Musicultura: www.musicultura.it - ufficiostampa@musicultura.it
Giuliano Rossetti, tel.: 338/7509108, giuliano_rossetti@virgilio.it, g.rossetti@musicultura.it
Angelica Gabrielli, tel.: 338/6023772, a.gabrielli@musicultura.it
----------------
Pb Promotion Tel.: 06.97617368
Tullia Brunetto Tel.: 335.6403452 tulliabrunetto@libero.it
Paola Pezzolla Tel: 340. 0645770 ppezzolla@hotmail.com