Vai ai contenuti. Spostati sulla navigazione

Musicultura

Sezioni
Tu sei qui: Portale Area Stampa I Comunicati Stampa Grandi ospiti per la seconda serata di Musicultura: Teresa Salgueiro, Andrea Mingardi, Luigi Cinque e Nino Buonocore
Navigazione
Musicultura sociale

 

Grandi ospiti per la seconda serata di Musicultura: Teresa Salgueiro, Andrea Mingardi, Luigi Cinque e Nino Buonocore

Azioni sul documento
Stasera conosceremo finalmente i quattro nomi che si contenderanno il Premio di 20.000 euro "UBI - Banca Popolare di Ancona" nella serata di domenica. Intanto saranno assegnati i primi risconoscimenti: Premio per il Miglior Testo,
per la Migliore Interpretazione e Miglior Musica. Venerdi 22, la consegna del Premio Unimarche "Università delle Armonie" a Franco Battiato

06-03-2006

Dopo il grande successo della prima serata, la carovana di musica e poesia del Musicultura Festival (Arena Sferisterio Macerata) continua il suo percorso con i grandi artisti che delizieranno il pubblico dell’Arena Sferisterio nella seconda delle tre serate del Festival. Ancora alla conduzione Enzo Decaro e Vira Carbone, con finestre giornalistiche a cura di Carlotta Tedeschi. Il commento dalla postazione di Radio Uno è affidato a Gianmaurizio Foderaro con le libere incursioni di Ernesto Bassignano e Alma Grandin.

Sul palco dell’Arena Sferisterio ancora grandi ospiti e singolari nuove proposte.
Teresa Salgueiro, voce intensa e sensuale dei Madredeus si aggiunge al cast di sabato 23 giugno con una performance si annuncia originale e senza replica.
Il sabato contempla anche un ritorno in scena difficilmente prevedibile: quello di Enzo Carella (inizialmente previsto per domenica 24 giugno), che con Pasquale Panella tanto stupore suscitò con brani atipici come “Malamore” e “Barbara”. Carella, outsider di rango è alla prima esibizione pubblica con la nuova produzione, pubblicata nelle settimane scorse.
L’eleganza di un Nino Buonocore in versione acustica emozionerà il pubblico con la delicatezza di brani che lo hanno reso famoso, come “Scrivimi” e “Rosanna”. Sarà invece sferzante e contagiosa la carica che scaturirà dall’omaggio al rock and roll e al rythm&blues con cui Andrea Mingardi e la RossoBlues Brother Band accenderanno lo Sferisterio.
C’è aspettativa per il set di Luigi Cinque, che in una un’affascinante liturgia laica coinvolgerà in scena l’atavica bellezza di voci senza tempo, come quelle dell’israeliano Emil Zrihan e della mongola Urna Charr-Tugchi, accompagnati dal Coro Gregoriano Ottava Rima, dal pianista Salvatore Bonafede e dalla poetessa Sara Ventroni.

La musica di qualità proseguirà con le performance live degli otto vincitori. Sul palco questa sera: Paola Angeli, Fabio Il acqua, Viola Selise e Matteo Parlati.

Nel corso della serata verranno consegnati anche i primi riconoscimenti: il Premio “Università delle Armonie” – in collaborazione con gli Atenei di Camerino e di Macerata - , “Imaie” e “Siae”, ciascuno del valore di 2.500,00 euro, rispettivamente per la miglior parte letteraria, la migliore interpretazione e la migliore musica.
Intanto questa sera un riconoscimento alla grande qualità della sua arte, verrà assegnato a sorpresa a Franco Battiato.