Vai ai contenuti. Spostati sulla navigazione

Musicultura

Sezioni
Tu sei qui: Portale Area Stampa I Comunicati Stampa Ecco i primi ospiti italiani di Musicultura: Baustelle, Irene Grandi e Stefano Bollani
Navigazione
Musicultura sociale

 

Ecco i primi ospiti italiani di Musicultura: Baustelle, Irene Grandi e Stefano Bollani

Azioni sul documento
Comincia a delinearsi la lista di ospiti delle serate finali:
13, 14 e 15 giugno 2008, Arena Sferisterio di Macerata

06-03-2006

MACERATA –  Una band impegnata molto di successo, una rocker melodica affermata, un jazzista internazionale ironico amante della canzone melodica italiana. Ovvero: Baustelle, Irene Grandi e Stefano Bollani.
Sono queste le prime tre proposte italiane che Musicultura (già Premio Recanati) serve sul piatto dello Sferisterio di Macerata per le serate finali 2008 del 13, 14 e 15 giugno. E lo fa ad una settimana dall’annuncio dell’ospite internazionale: Odetta, la leggenda afro-americana che nel corso degli ultimi cinquanta anni è divenuta una delle più celebrate e amate figure della musica americana, definita da Dr. Martin Luther King, Jr. “the Queen of American folk music”. Un riferimento musicale per diverse generazioni di musicisti, tra cui Bob Dylan, Janis Joplin e Joan Baez, che ha fatto della sua  musica un importante mezzo di lotta per l’emancipazione sociale e razziale delle classi discriminate.

Se Musicultura con Odetta porterà allo Sferisterio la magia del folk e degli spiritual mescolati ad atmosfere blues ed etniche, con Baustelle, Grandi e Bollani aprirà ufficialmente il sipario alla musica italiana offrendo al pubblico sonorità altrettanto variegate, che attingeranno dal pop, dal rock, dal jazz e dalla canzone melodica.
La loro presenza è infatti prevista per la prima serata del festival, il 13 giugno.

Baustelle - Reduci dal successo del loro ultimo album “Amen” i Baustelle sono oramai una delle band più innovative, raffinate e di spessore del panorama musicale italiano. Le loro canzoni, orecchiabili e di successo, contengono denunce senza riserve alla società occidentale contemporanea, ispirandosi a  Pasolini, Cattelan, il Sacro, la guerra, l’Uomo.     
Composta da: Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi e Claudio Brasini, la band milanese è assurta in breve tempo a gruppo di culto dell'indie italiano, mescolando il rock alla tradizione melodica pop del belpaese.

Irene Grandi - Dopo l’album d’esordio “Irene Grandi”, del 1994, la cantante toscana ha al suo attivo altri 8 dischi, tra cui il greatest hits “Irek” (2001) e il doppio album che raccoglie tutti i suoi maggiori successi “Irene Grandi. Hits” (2007). Cantante molto apprezzata, collabora fin dagli esordi con colleghi di fama tra cui Eros Ramazzotti, Jovanotti, e Vasco Rossi. Artista a tutto tondo, si è messa in gioco anche come attrice e conduttrice televisiva. Negli ultimi anni grande è stato anche il suo impegno a favore di cause umanitarie, come l’adozione a distanza, con l'iniziativa “Il cuore si scioglie”, promossa da Unicooop, e il programma Africa Works sul microcredito, che l’ha vista interpretare “Birima”, un grande pezzo di Youssou N’Dour, insieme a Patty Smith, Francesco Renga, Simphiwe Dana e allo stesso Youssou N'Dour.

Stefano Bollani - Uno dei più importanti jazzisti italiani, tra i più famosi all’estero, si è esibito sui palchi più prestigiosi del mondo (dalla Town Hall di New York alla Scala di Milano). Nonostante il successo la sua musica vive spesso all'insegna dell'ironia, soprattutto quando si diverte a musicare testi di autori più o meno illustri (Fosco Maraini, Raymond Queneau, David Riondino) o nel reinterpretare la musica leggera italiana del passato. Artista eclettico, negli ultimi anni si è dedicato anche alla scrittura pubblicando “L'America di Renato Carosone” (editore Elleu, 2004) e il romanzo “La sindrome di Brontolo” (Baldini Castoldi, Dalai edizioni, 2006).   
Per il suo carattere estroso e divertente e per le sue doti naturali di entertainer, Bollani si è guadagnato nel 2006 la copertina del settimanale  Topolino, unico jazzista italiano a confrontarsi con Paperoga! Nel 2008 ha ricevuto, insieme ad Enrico Rava, una Nomination come Best Jazz Album per “The Third Man”, agli Italian Jazz Awards 2008.

VENDITA DEI BIGLIETTI
Prosegue intanto la corsa ai biglietti, che con i loro prezzi popolari stanno andando davvero a ruba: la poltronissima costa 30 euro, la centralissima 25 euro, il settore centrale 20 euro, il settore A 10 euro, il settore B 5 euro (esclusi i diritti di prevendita).

I biglietti possono essere acquistati on line su Vivaticket, www.vivaticket.it, e presso i seguenti punti vendita: Biglietteria dei Teatri di Macerata (Tel. 0733.230735, boxoffice@sferisterio.it); filiali della Banca Popolare di Ancona di Macerata, Recanati, Civitanova Marche, Ancona e Jesi; Centro Commerciale Val di Chienti, Piediripa di Macerata (Tel. 0733.283803); Agenzia Viaggi Blenda Travel di Corridonia (Tel. 0733.433394); Agenzia Uniglobe Masterkey di Civitanova Marche (Tel. 0733.775794); Agenzia Viaggi Yucatan di Recanati (Tel. 071.7576162); Agenzia Viaggi Movimondo di San Severino Marche (Tel. 0733.646484); Agenzia viaggi Promotur srl di Aldo Giustozzi di Morrovalle (Tel. 0733. 223916), Tabaccheria Badaloni del Centro Commerciale Conero – Auchan, di Ancona (Tel. 071.2868086).

Per info e prenotazioni dei biglietti: 0733.230735, boxoffice@sferisterio.it

Per aggiornamenti sul programma delle serate: www.musicultura.it

CONCORSO

Continua intanto la gara radiofonica da cui verranno selezionati due degli otto vincitori del concorso: sono in onda su Radio Uno rai questa settimana Mines, Sandy Muller, Folco Orselli e Cristian Grassilli.

Il numero di televoto per sostenere la loro corsa verso le serate finali è 163.4004, seguito dal numero 1 per Mines, 2 per Sandy Muller, 3 per Folco Orselli e 4 per Cristian Grassilli.

Si chiude il 30 aprile il voto tramite tagliando di Radiocorriere Tv, mentre si sta ultimando la raccolta delle schede di voto del Comitato Artistico di Garanzia, composto da : Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Tiziano Ferro, Fleur Jaeggy, Fiorella Mannoia, Dacia Maraini, Alda Merini, Gianna Nannini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri, Patrizia Valduga, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Mario Venuti, Sandro Veronesi.

Gli otto vincitori scelti alla fine avranno l’opportunità di esibirsi sul palco dello Sferisterio insieme ai big della musica e della poesia il 13, 14 e 15 giugno: al vincitore assoluto andrà  il “Premio Ubi - Banca Popolare di Ancona” di 20.000,00 euro.

Sempre nel corso delle serate finali saranno inoltre assegnate la Targa della critica (5.000,00 euro) in collaborazione con la Camera di Commercio di Macerata, e i premi per il miglior testo, la migliore interpretazione,e per la migliore musica (del valore di 2.500,00 euro ciascuno), rispettivamente in collaborazione con Unimarche, Imaie e Siae.

Prosegue inoltre la messa in onda dei brani finalisti anche su Rai International: martedì 29 aprile Antonella Sciocchetti ha ospitato all’interno del programma “Taccuino italiano” Gigi Marras e Cristian Grassilli, mentre il 6 maggio intervisterà Folco Orselli e Sandy Muller.


----------------
Associazione Musicultura:                         www.musicultura.it - ufficiostampa@musicultura.it
Giuliano Rossetti, tel.: 338/7509108,            giuliano_rossetti@virgilio.it , g.rossetti@musicultura.it
Angelica Gabrielli,  tel.: 338/6023772,          a.gabrielli@musicultura.it