Navigazione
Musicultura sociale

 

La Gazzetta dello Sport diventa media partner di Musicultura

Azioni sul documento
Il più importante e il più venduto quotidiano sportivo in Europa
al fianco del festival per la promozione e il voto dei 16 finalisti:
su www.gazzetta.it la scelta di uno degli otto vincitori

27-03-2009

La Gazzetta dello Sport, il più importante e il più venduto quotidiano sportivo in Europa, entra nella famiglia Musicultura, diventando media partner del festival della canzone popolare e d’autore. Un compagno di viaggio di grande prestigio per il festival, una vetrina importantissima per i giovani finalisti che troveranno nelle pagine del celebre giornale rosa e in quelle del suo sito internet un palcoscenico mediatico di grande successo.

La Gazzetta dello Sport da due anni ha scelto di occuparsi anche di quello che non è sport,  inaugurando una nuova sezione, Altri Mondi, che è stato accolto con grande entusiasmo dai lettori affezionati, lasciando invariato il numero di copie vendute. Fra gli argomenti trattati in Altri Mondi, grande rilievo ha la musica e “Quando Musicultura” – ha dichiarato Fausto Narducci , caporedattore Sport Olimpici Gazzetta dello Sport – ci ha proposto di affiancarla come media partner, abbiamo subito colto l’occasione di fare da vetrina ad un evento culturale di grande prestigio e in continua espansione”.

“Personalmente – ha continuato Narducci – “pur vivendo a Milano e non occupandomi professionalmente di musica, seguo il Festival di Musicultura ­fin dalla prima edizione e attraverso i miei cd ho potuto ascoltare in anteprima cantanti e gruppi che adesso vanno per la maggiore. Sono perciò particolarmente contento di poter seguire quest’anno la rassegna per il mio giornale, che supporterà Musicultura con spazi giornalistici ma soprattutto con il nostro sito internet www.gazzetta.it (numero 3 in Italia per contatti) che proporrà tutti i brani in concorso e sceglierà uno dei finalisti”.
La Gazzetta dello Sport ospiterà sul proprio sito web il voto online che eleggerà uno degli otto vincitori che saliranno sul palco dell’Arena Sferisterio il 26, 27 e 28 giugno prossimi. 

Per Musicultura ciò significa conquistare il sostegno di un grande giornale e siglare il matrimonio felice tra i valori che sono alla base dello sport raccontato da La Gazzetta, e quelli della musica di qualità proposta in concorso: un competizione questa in cui il risultato non inficia la qualità e il valore di un artista e di un brano, ma riconosce con rispetto l’originalità creativa di ciascuna proposta.