Vai ai contenuti. Spostati sulla navigazione

Musicultura

Sezioni
Tu sei qui: Portale Area Stampa I Comunicati Stampa Serate finali Musicultura 2009: 26, 27, 28 giugno, Arena Sferisterio di Macerata
Navigazione
Musicultura sociale

 

Serate finali Musicultura 2009: 26, 27, 28 giugno, Arena Sferisterio di Macerata

Azioni sul documento

24-06-2009

MACERATA – Le serate conclusive della XX Edizione di Musicultura – il festival della canzone popolare e d’autore - si svolgeranno nei giorni 26 – 27 – 28 giugno all’Arena Sferisterio di Macerata. La direzione artistica, come dalla prima edizione, sarà di Piero Cesanelli.

Condurrà lo spettacolo Fabrizio Frizzi con finestre giornalistiche di Carlotta Tedeschi. Le dirette e i collegamenti di Radio Uno si avvarranno del commento di Gianmaurizio Foderaro. Raitalia Radio sarà presente con Notturno Italiano e Taccuino Italiano. La regia teatrale è di Pepi Morgia.

 Un brindisi di apertura, promosso dalla Regione Marche, celebrerà in Arena il ventesimo compleanno della manifestazione con vino spumante marchigiano, grazie alla partecipazione delle enoteche regionali gestite da ASSIVIP, VINEA e di AIS Marche.

 Nel corso di questi venti anni di attività ha cercato sempre di rimanere fedele alla sua vocazione originaria, caratterizzata da uno sguardo attento alla musica di qualità e alle nuove tendenze della forma canzone. Per la sua festa di compleanno ha così creato un programma ad hoc che include un caleidoscopio di sonorità ed esperienze artistiche tra loro diverse. Si alterneranno figure emblematiche del panorama musicale e realtà espressive dei nostri giorni che omaggeranno ognuno con il proprio stile e con la propria sensibilità l’importante traguardo raggiunto dal festival popolare d’autore.

 GLI OSPITI

Le esibizioni degli artisti in concorso  – al vincitore assoluto andranno i 20.000,00 euro del “Premio UBI Banca Popolare di Ancona” – si affiancheranno alle performance di tanti ospiti  affermati.  A tutti loro va la sincera gratitudine di Musicultura per la disponibilità e lo spirito con cui contribuiranno a rendere questa ventesima edizione veramente indimenticabile.

Per i vent’anni del festival, non poteva mancare un omaggio al grande Fabrizio De André che, quale primo firmatario insieme a Giorgio Caproni del Comitato Artistico di Garanzia – organo che vigila da sempre sul valore delle proposte presentate in gara – diede all’allora “Musicultura - Premio Città di Recanati” il prestigio necessario alla sua fondazione. Un omaggio ancora più dovuto se si pensa al fatto che proprio quest’anno ricorre il decennale dalla scomparsa del cantautore genovese.

A suggellare questo connubio tra Musicultura e Fabrizio De Andrè sarà in primis il figlio Cristiano, che proporrà in anteprima un assaggio del tour estivo “De André canta De André” offrendo al pubblico dello Sferisterio un’emozionante interpretazione dei brani del padre.

 Sul fronte dei “classici” ci saranno: La Leggenda New Trolls e i due gruppi più rappresentativi del rock progressivo italiano, il Banco del Mutuo Soccorso e la PFM-Premiata Forneria Marconi.

La PFM-Premiata Forneria Marconi, l’unica che negli anni ’70 riuscì a portare il rock italiano in concerto a New York, festeggia il trentennale della collaborazione con Fabrizio De Andrè. Era infatti il 1978 quando intraprese con il Faber un tour che si sarebbe concluso con una fortunata coppia di album dal vivo e che avrebbe cambiato per sempre il proprio modo di concepire la funzione dei testi e della musica. La PFM con il suo stile inconfondibile non potrà esimersi dal ricordare Fabrizio, riservando sicuramente delle sorprese nel corso dell’esibizione.

Con l’altra formazione storica, il Banco del Mutuo Soccorso, verrà scritta un’altra importante pagina del rock italiano, citando quei mitici anni in cui il progressive rock inglese sbarcava in Italia fondendosi con le sonorità mediterranee. Il Banco proporrà sia brani degli anni ’70, più contaminati dalle influenze progressive, sia pezzi estrapolati dagli album degli anni ’80, in cui la formazione romana scelse di discostarsi dagli schemi tipici del rock britannico a favore di brani più semplici e diretti.

Vittorio De Scalzi-Nico Di Palo La Leggenda New Trolls, ospiti per la prima volta del festival, saranno i protagonisti di un set tutto speciale ideato dalla direzione artistica di Musicultura per sottoporre al pubblico il problema scottante delle morti bianche e per farlo riflettere sul potere che la canzone ha di muovere le coscienze su temi di attualità. Con loro Paola Turci, già madrina dell’“Anteprima Musicultura”, svoltasi il 25 marzo a Camerino, e Simone Cristicchi, vincitore di Musicultura 2005 e membro del Comitato Artistico, che sarà accompagnato dal Coro dei Minatori di Santa Fiora. I tre artisti si esibiranno prima singolarmente e poi tutti insieme in una performance davvero unica.

 Come “performer solisti” avremo veterani e neofiti dei palcoscenici italiani nella convinzione che si possa arrivare ad un ottimo risultato artistico attraverso gli stili più disparati. Alle serate finali l’Arena Sferisterio di Macerata farà da cornice a: 1. Alice, una delle voci più colte del panorama italiano, che cercherà di trasmettere ai presenti tutte le emozioni nate dal sodalizio artistico con Franco Battiato, facendo emergere la grande attenzione che ha sempre mostrato per la dimensione poetica della sua musica; 2. Beatrice Antolini, l’emergente rockstar di origine maceratese, che ritornerà nella sua città natale per proporre i suoi successi, fatti di rock, pop, psichedelia che hanno avuto un significativo riscontro di pubblico e di critica;  3. Irene Grandi, che con questa nuova proposta intende festeggiare insieme al festival i suoi quarant’anni. Irene approfitterà di questa doppia ricorrenza per ripercorrere la sua evoluzione artistica e proporrà alcuni suoi successi con un un omaggio all’icona pop Nancy Sinatra e ad un artista fuori dal coro, autore di brani di pregio e ospite della prima edizione di Musicultura: Stefano Rosso. 4. L’eclettico Vinicio Capossela,  che celebra invece venti anni di attività, fatti di una continua ricerca per un prodotto artistico sempre nuovo che affascina spettatori di tutto il mondo. Capossela, apprezzato soprattutto per la creatività e teatralità con cui ha dato voce a particolari di vita spesso dimenticati, riserva per la sua terza volta a Musicultura un ritorno alle origini: riformata la prima band, riproporrà brani dall’album d’esordio, “All’una e trentacinque”. 5. Matthew Lee, grande artista di rock’n’roll, la cui padronanza sul palco lo rende, nonostante la giovane età, uno dei rock’n’roll man più completi e carismatici del panorama musicale. Alle serate finali “il genio sulle orme di Jerry Lee Lewis(così definito dalla stampa), darà prova del suo virtuosismo pianistico e vocale con brani strepitosi che non mancheranno di entusiasmare lo Sferisterio.

 La “finestra sulle musiche del mondo” avrà come protagonisti la leggenda del folk rock, Donovan, reduce dal concerto organizzato dal regista David Lynch che ha visto i due Beatles Paul McCartney e Ringo Starr di nuovo insieme sul palco lo scorso aprile a New York. Donovan ritorna in Italia per festeggiare Musicultura e per dare un assaggio del suo tour europeo in programma per il 2010: proporrà così le sue hit più famose che hanno scritto la storia della musica mondiale. Una presenza di grande impatto sarà quella del gruppo giapponese Gocoo, autori della colonna sonora di Matrix, undici musicisti che picchiano letteralmente su un set di quasi quaranta tamburi taiko creando un unicum percussivo di rara intensità. Un’onda d’urto che travolge e sconquassa l’anima, un’esperienza che mette a nudo l’essenza primordiale e spirituale del ritmo. Solo così è possibile fornire una vaga idea della performance che i Gocoo offriranno al pubblico di Musicultura.

 La consueta attenzione per la “parola” e le sue risonanze poetico-narrative con la musica porterà sul palco diverse sensibilità letterarie.

La poetessa libanese Joumana Haddad che, accompagnata dall’attrice Tiziana Bagatella e dalla violinista H.e.r., si farà portavoce della fierezza e della sensibilità della poesia araba al femminile che da sempre si scontra con una cultura integralista ed oscurantista, recitando poesie del suo libro “Adrenalina”. Lello Voce, l’emblema di quel connubio tra parola e suono che è stato la ragione d’essere di Musicultura, leggerà con lo sfondo musicale di Frank Nemola, alcuni estratti da “L’esercizio della Lingua”, raccolta antologica della sua produzione, che rappresenta proprio un ponte tra la parola scritta e quella parlata.

Grande attesa per l’arrivo di Sergio Zavoli, che presenterà la sua ultima prova letteraria, “La Parte in ombra”, una sorta di resoconto di tutta la sua vita, costellata da grandi successi, da tragici eventi storici ma anche dalle piccole cose di tutti i giorni: gli affetti, i luoghi e le persone amate. Il tutto accompagnato dal sapiente equilibrio stilistico e linguistico di un testimone privilegiato del nostro tempo. 

 Di seguito la suddivisione per serata degli ospiti.

VENERDI’ 26 GIUGNO

Vincitori del concorso: Paola Angeli, Cordepazze, Naif, Jacopo Ratini.

Ospiti: Beatrice Antolini, Banco del Mutuo Soccorso, Vinicio Capossela, Gocoo, Joumana Haddad con la partecipazione di Tiziana Bagatella e H.e.r.

 SABATO 27 GIUGNO

Vincitori del concorso: Giovanni Block, Manupuma and The Bulletz, Paolo Simoni, Carmine Torchia.

Ospiti: Simone Cristicchi e il Coro dei Minatori di Santa Fiora, Donovan, Irene Grandi, Vittorio De Scalzi-Nico Di Palo La Leggenda New Trolls, Paola Turci, Lello Voce con Frank Nemola.

DOMENICA 28 GIUGNO

Finalissima del concorso, con i quattro vincitori più votati nelle serate precedenti.

Ospiti: Alice, Cristiano De André, Matthew Lee, PFM-Premiata Forneria Marconi, Sergio Zavoli.

 

 I CREDITI

Project Partner di Musicultura  è UBI - Banca Popolare di Ancona.

La manifestazione si avvale del sostegno del Comune di Macerata, della Regione Marche, della Provincia di Macerata, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Altri compagni di viaggio, che in misura diversa permettono la realizzazione dell’iniziativa sono l’AFI, la Camera di Commercio di Macerata, la Fondazione Carima, la SIAE.

Media partner: Radio Uno Rai, Raitalia, la Gazzetta dello Sport.

Fa piacere inoltre ricordare la proficua collaborazione con l’Università di Camerino e con l’Università degli Studi Macerata, i cui studenti sono attivamente coinvolti nell’iter annuale della manifestazione.

Sul fronte tecnico, confermate le collaborazioni con ABC Srl di Massimo Ferranti e di Sisme.