Vai ai contenuti. Spostati sulla navigazione

Musicultura

Sezioni
Tu sei qui: Portale Area Stampa I Comunicati Stampa Per i 20 anni di Musicultura un brindisi speciale con i rinomati vini delle Marche
Navigazione
Musicultura sociale

 

Per i 20 anni di Musicultura un brindisi speciale con i rinomati vini delle Marche

Azioni sul documento

24-06-2009

Regione Marche, ASSIVIP, VINEA, AIS Marche insieme per festeggiare la XX edizione del festival: 2500 calici allo Sferisterio per un evento spettacolare

 .

Musicultura è giunta alla XX edizione e per il suo compleanno speciale, si è pensato di organizzare un brindisi memorabile.

La sera del 26 giugno, l’Arena Sferisterio brillerà infatti di 2500 calici di vino spumante marchigiano che cinquanta sommelier verseranno a tutto il pubblico presente in sala. 

Un evento da Guinness dei primati con la quale la Regione Marche ha voluto omaggiare uno dei più importanti testimonial marchigiani in Italia e nel mondo, quale è Musicultura, con un altro rappresentante della cultura e della tradizione locale, il vino.

L’iniziativa, promossa dall’Assessore alla Cultura e Turismo, Vittoriano Solazzi, e dall’ Assessore all’Agricoltura e Vice Presidente, Paolo Petrini, vede la partecipazione delle enoteche regionali gestite da ASSIVIP, VINEA e di AIS Marche.

In occasione del ventennale del Festival, Musicultura e la Regione Marche hanno deciso di rendere il vino marchigiano protagonista delle serate finali. Oltre che per il grande brindisi del 26 giugno, se ne è avuto un primo assaggio, nel vero senso della parola, in occasione della conferenza stampa d’apertura che è tenuta ad Ancona mercoledì 24 giugno alle ore 12.00 nella Sala Parlamentino del Palazzo Li Madou della Regione Marche.

Sempre al vino sarà affidata la chiusura della 20ma edizione, domenica 28 giugno, nell’ambito del dopo festival, quando i rinomati vini affiancheranno i piatti preparati da alcuni  ristoratori maceratesi per far conoscere ai tanti artisti e ospiti italiani e internazionali le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio.

Non potrebbe essere altrimenti, dato che le Marche è una regione che unisce il "saper fare" e lo spirito imprenditoriale alla creatività. Una regione competitiva, aperta alle sfide del futuro, che pensa in grande e sa rendere attuale la tradizione della propria storia.

Le Marche, prezioso tassello geografico nel mosaico dei mercati mondiali, vantano un modello di sviluppo economico studiato e conosciuto nel mondo, che riesce a coniugare crescita economica, valorizzazione del territorio e salvaguardia dell’ambiente, ricerca tecnologica e rispetto delle tradizioni culturali. Una regione che si reinventa in continuazione dove si sviluppa creatività e innovazione e di cui Musicultura è uno dei simboli più prestigiosi.

Nella ristorazione, i sapori dell’entroterra si uniscono a quelli della gastronomia e della tradizione marinara. Le Marche vantano una ricca ed ampia gamma di vini in grado di soddisfare tutti i palati e abbinamenti: olio extravergine d’oliva, cereali, paste alimentari, miele, prodotti dolciari, latte e derivati, uova, frutta ed ortaggi di altissima qualità. Varietà e tradizioni esportati in tutto il mondo con marchi affermati e riconosciuti, diciassette vini certificati DOC, DOCG e IGT, cinque produzioni DOP e IGP, 93 prodotti riconosciuti nell’elenco nazionale delle produzioni tradizionali.

Il connubio Musicultura e vini marchigiani non può perciò che risultare vincente: due eccellenze dei valori, della qualità, del genio e dell’arte di un territorio dalle innumerevoli risorse, qual’è quello delle Marche, che la sera del 26 giugno, per la gioia del pubblico presente, saranno incorniciate da uno dei gioielli architettonici più belli d’Italia, l’Arena Sferisterio di Macerata. Con tale iniziativa si intende inoltre promuovere il brand Marche, una regione al plurale che possiede innumerevoli eccellenze da quelle storico-artistiche a quelle naturalistiche ed enogastronomiche che non sempre sono conosciute e che vogliamo far scoprire ed apprezzare ad un pubblico sempre più vasto, sia in Italia che all’estero.