Vai ai contenuti. Spostati sulla navigazione

Musicultura

Sezioni
Tu sei qui: Portale Area Stampa I Comunicati Stampa Audizioni Live di Musicultura 2010. In attesa dell’ultimo week end, Ezio Nannipieri: “Emerge una positiva pulizia concettuale”.
Navigazione
Musicultura sociale

 

Audizioni Live di Musicultura 2010. In attesa dell’ultimo week end, Ezio Nannipieri: “Emerge una positiva pulizia concettuale”.

Azioni sul documento

31-01-2010

Il secondo week end di Musicultura è alle spalle, e già l’attesa è tutta per il prossimo lungo fine settimana di Audizioni Live, l’ultimo, che si apre al teatro della Filarmonico Drammatica il 4 febbraio, per chiudere domenica 7 con il concerto di Ernesto Bassignano, che Musicultura propone in anteprima nazionale in occasione dell’uscita del suo ultimo disco “Aldilàdelmare”. Ieri il sipario del teatro della Filarmonica si è chiuso sulla premiazione degli Humus da parte dell’assessore alla cultura di Macerata Massimiliano Sport Bianchini, che ha consegnato loro il premio Sisme per l’interpretazione più originale. Indubbiamente convincente la prova dei cinque modenesi, che nei tre brani proposti al pubblico e alla commissione d’ascolto hanno teso l’arco delle contaminazioni che influenzano il loro folk tradizionale, fino all’estensione massima dell’ultimo brano, fortemente permeato da sonorità gitane. Ad emergere, solida e densa, la voce del frontman, definito dal vicepresidente Ezio Nannipieri, “portavoce di un’inquietudine moderna e ancora dentro la voce del popolo”. Prima di loro era toccato ai Canemorto da Scarperia, in provincia di Firenze, già tra i semifinalisti della scorsa edizione di Musicultura. Rispetto al 2009, ora i brani dei Canemorto risentono del loro avvicinamento al teatro canzone di Gaber, a cui hanno dedicato il brano “Il signor G”. Poi è stata la vota di Claudia Angelucci, anche lei alla seconda volta alle audizioni di Musicultura, ma questa volta con un grintoso progetto solista e una produzione alle spalle. I sette “Musicanti del vento”, da Cosenza, hanno invece condotto il pubblico sotto il cielo dell’Irlanda, con venature rock, ma con la stella polare Fabrizio De André ad ispirare parole e stile. Ha chiuso la serata Teresa Capuano, in arte Katres, da Napoli, con le note profonde della sua voce, ha mostrato personalità in tutte le sue canzoni coniugate al femminile, raccontando un mondo, quello delle donne, non sempre facile e felice. Ma è la leggerezza, o meglio “la pulizia concettuale” ad emergere dai testi di queste proposte musicali, per dirla con le parole del vicepresidente di Musicultura Ezio Nannipieri, che al termine di questo secondo week end di audizioni live di Musicultura, ha sottolineato come “questi ragazzi avvertano, forte, la consapevolezza che il momento che stiamo attraversando è molto duro, ma vogliono affrontarlo con grande positività”. E che questo bisogno di “pulizia concettuale” arrivi proprio da ragazzi molto giovani “è un fatto molto positivo”. Rincuorante. Tra qualche giorno l’atmosfera del teatro della Filarmonico Drammatica di Macerata tornerà a farsi elettrica, per l’ultima tre giorni di Audizioni Live. Giovedi 4 febbraio, dalle ore 21, saliranno sul palco, Gaia Groove, da Roma, Francesca Romana Perrotta, da Cesena, Marco Saltatempo, da Caserta, Vincenzo Scruci, da Bologna e Giuseppe Tomassini, da Senigallia (An). Venerdi 5 febbraio, sempre dalle 21, Ance, da Empoli, Serena Ganci, da Palermo, Simona Gretchen, da Faenza, Giancarlo Ingrassia, da Formello (Rm) e Sfere Cristalline Concentriche, da Milano). Sabato 6 febbraio, dalle ore 21.00, Peppe Galuffo, da Milano, Cinzia Mai da Milano, Gaspare Palmieri, da Modena, Radiolondra, da Riccione e Tinamaria, da Roma. Mentre domenica 7 febbraio sarà una serata di festa con il concerto del poliedrico Ernesto Bassignano, ospite d’onore di Musicultura, che proporrà al pubblico, in anteprima nazionale i brani del suo ultimo disco “Aldilàdelmare”. Terminata la fase delle audizioni, saranno proclamati i 16 finalisti del concorso, i cui brani, inseriti nel cd compilation di Musicultura, verranno programmati da Radio Uno Rai e sottoposti al vaglio del Comitato Artistico di Garanzia, composto da Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Tiziano Ferro, Giorgia, Dacia Maraini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Teresa Salgueiro, Michele Serra, Daniele Silvestri, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Antonello Venditti. Da questi scaturiranno gli otto vincitori che si esibiranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata il 18, 19 e 20 giugno prossimi.