Navigazione
Musicultura sociale

 

Audizioni Live di Musicultura 2010. Venerdì e sabato gli ultimi 10 artisti.

Azioni sul documento

05-02-2010

Il grande patchwork di colori e musica delle Audizioni Live di Musicultura si va completando. Tra stasera e domani, sul palco del teatro della Filarmonico Drammatica sfileranno gli ultimi dieci artisti audizionati, gli ultimi dieci tasselli di questo meraviglioso puzzle chiamato Musicultura. E domenica sarà la volta del padrino di questa edizione delle Audizioni Live, Ernesto Bassignano, che a partire dalle 17.45 presenterà in anteprima il suo ultimo disco “Aldilàdelmare”. Si parte come sempre alle 21, con la formula ormai classica delle Audizioni Live, che del meccanismo di selezione hanno conservato ancora lo spirito classico: esibizione e racconti sciorinati attraverso le domande della commissione d’ascolto. Tutto molto semplice, quasi scarno. Sono le canzoni e le storie a creare lo show. Uno show che attrae sempre più pubblico, dal vivo e on line, grazie alla diretta trasmessa sul sito www.arcoiris.tv. Stasera si alterneranno jazz e rock, o almeno queste sono le premesse, a leggere le presentazioni degli artisti che sfileranno davanti alla commissione d’ascolto. Poi, certo, tutto può succedere su quel palco, che in questi week end ha visto mescolarsi suoni e generi, tradizioni e sperimentazioni sonore, a volte molto distanti tra loro, ma mai così perfettamente fusi insieme. Ci proverà anche Ance, al secolo Andrea Lovito, la cui musica attraversa stili e generi molteplici, dal folk, al jazz, passando per un insospettabile ska-reggae. Generi che accompagnano testi "surreali, ironici, impegnati, se non propriamente arrabbiati". Più legata alle atmosfere jazz è invece Serena Ganci, palermitana di nascita, ma con una ricca esperienza maturata in Francia, tra dottorato di ricerca su i Tre Concerti Sacri di Duke Ellington e gli studi di jazz al Conservatorio del 13° Arrondissement de Paris. Nel gennaio 2008 ha pubblicato il suo primo disco, “Scirocco”, con il nome d’arte Serenella, distribuito prima in Francia e poi in Italia. Da un genere all’altro, come spesso succede sul palco delle Audizioni Live, arriva Simona Gretchen, cantautrice indie-folk di Faenza. Dal 2008 solista, Simona ha all’attivo un album dal titolo che la dice lunga sulla sua autoironia, “Gretchen pensa troppo forte”, pubblicato nel novembre 2009. Sul palco si fa accompagnare da Lorenzo Soldano e Andrea Raffaele. Ancora rock con Giancarlo Ingrassia, siciliano trapiantato a Roma, che ha già collezionato diversi successi nel circuito sanremese, conquistando nel 2006 la vittoria al Sanremolab, e nel 2009 la finale della 59° edizione del Festival, nella sezione Web. Infine una band, quella de Le Sfere Cristalline Concentriche, da Reggio Calabria a Milano, alla continua ricerca di uno stile in grado di coagulare la passione per la musica leggera e un po’ retrò del cantautore Augusto Favaloro, ai suoni rockblues delle chitarre di Alessandro Scarpino e Giuseppe Fortugno, a cui si aggiungono la versatilità del batterista Pasquale Campolo e il gusto swing del pianista Alberto Brigandì e del bassista Gigi Marino. Domani, sabato 6 febbraio, sempre dalle ore 21.00, gli ultimi cinque audizionati, Peppe Galuffo (Milano), Cinzia Mai (Milano), Gaspare Palmieri (Modena), Radiolondra (Riccione - Rn) e Tinamaria (Roma), che completeranno il quadro delle quarantanove esibizioni, tra le quali la commissione d’ascolto sceglierà i sedici finalisti. L’iter prevede poi che i brani dei sedici vengano inseriti nel cd compilation di Musicultura, programmati da Radio Uno Rai e sottoposti al vaglio del Comitato Artistico di Garanzia, composto da Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Tiziano Ferro, Giorgia, Dacia Maraini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Teresa Salgueiro, Michele Serra, Daniele Silvestri, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Antonello Venditti. Da qui scaturiranno gli otto i vincitori che si esibiranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata nel corso delle serate finali del festival, il 18, 19 e 20 giugno 2010, al termine delle quali verrà proclamato il vincitore assoluto.