Vai ai contenuti. Spostati sulla navigazione

Musicultura

Sezioni
Tu sei qui: Portale Area Stampa I Comunicati Stampa Secondo week end di Audizioni Live Musicultura 2011. Da venerdì 4 febbraio al Teatro della Filarmonico Drammatica
Navigazione
Musicultura sociale

 

Secondo week end di Audizioni Live Musicultura 2011. Da venerdì 4 febbraio al Teatro della Filarmonico Drammatica

Azioni sul documento

17-01-2011

Il secondo week end di Audizioni Live di Musicultura si apre venerdì 4 febbraio a partire dalle 21 presso il teatro della Filarmonico Drammatica di Macerata, per chiudersi nella serata di domenica 6 febbraio, dopo aver presentato ogni sera cinque artisti, che arrivano a Macerata con il sogno in tasca di potersi esibire sul prestigioso palco dello Sferisterio di Macerata per le serate finali del festival (17, 18, 19 giugno).

La prima cinquina ad esibirsi vede: Edgar Cafè (Genova), nati quindici anni fa da un laboratorio di improvvisazione, e vincitori di Arezzo Wave nel 2003; Momo (Lanciano), che lega il suo nome al successo del brano “Fondanela”, surreale e satirico insieme. Per lei si tratta di un ritorno a Musicultura dopo la partecipazione del 2007 e il grande successo ottenuto con il brano “Fondanela”. Poi sarà la volta di Romeus, il progetto di Carmine Tundo (Galatina), giovane cantautore che arriva a Macerata con un disco alle spalle, prodotto dalla Sugar di Caterina Caselli, e la partecipazione al Festival di Sanremo dello scorso anno. Operaio cantautore è invece Vanni Pinzauti (Firenze), innamorato del jazz e di Tom Waits; mentre legata alla canzone popolare è la vena artistica degli Zona Briganti (Cosenza), dal 2005 on the road con circa sessanta date l’anno in Calabria, ma anche nel resto d’Italia.

Di fronte al palco ci sarà il pubblico che accede gratuitamente al teatro e affolla la platea, ormai avvezzo a questo appuntamento invernale del festival della canzone popolare d’autore, che mette in luce nuove proposte artistiche, nuovi autori carichi di sogni e storie da raccontare. Oltre all’esibizione di più brani del loro repertorio, gli artisti convocati alle audizioni rispondono alle domande della commissione d’ascolto di Musicultura, composta dal direttore artistico Piero Cesanelli e dal vicepresidente Ezio Nannipieri, affiancati dal critico musicale Stefano Bonagura, dal compositore Marco Maestri e da Giancarlo Gioia Lobbia e Marcello La Matina, docenti rispettivamente degli Atenei di Camerino e di Macerata.

A fine serata verrà premiata la migliore interpretazione con un microfono 55 SHII SHURE offerto dalla Sisme, l’azienda di Osimo, leader nazionale nell’importazione e distribuzione di strumenti musicali e apparecchiature audio. Tutte le esibizioni potranno essere seguite in diretta streaming sul web.

La diretta è curata dall’agenzia di comunicazione Halleymedia (www.halleymedia.com) che la trasmetterà sul proprio portale www.centroitalia.tv, in collaborazione con www.musicultura.it e allargata a numerose altre web sparse in tutto il Paese, appartenenti alla Federazione Italiana MicroWeb TV.

LE FASI SUCCESSIVE DEL CONCORSO
Al termine delle audizioni, Musicultura proclamerà i 16 finalisti del concorso. I loro brani, inseriti nel cd compilation di Musicultura, verranno programmati da Radio 1 Rai e sottoposti al vaglio del Comitato Artistico di Garanzia, che in questa edizione è così composto: Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Tiziano Ferro, Giorgia, Maurizio Maggiani, Dacia Maraini, Gino Paoli, Pau (Negrita), Vasco Rossi, Teresa Salgueiro, Michele Serra, Daniele Silvestri, Paola Turci, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Antonello Venditti, Lello Voce.

Alla fine, saranno otto i vincitori che si esibiranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata nel corso delle serate finali del festival, il 17, 18, 19 giugno 2011. Al vincitore assoluto andranno i 20.000,00 euro del Premio Banca Popolare di Ancona. Saranno inoltre assegnati la Targa della Critica (5.000,00 euro) e i premi per il miglior testo, la migliore musica e la migliore interpretazione (del valore di 2.500,00 euro ciascuno).