Navigazione
Musicultura sociale

 

Musicultura Festival: grande successo Auditel

Azioni sul documento
La manifestazione maceratese incrementa del 3% lo share di fascia di Rai due

06-03-2006

Inaspettato, assolutamente imprevedibile. Musicultura Festival, la manifestazione trasmessa dallo Sferisterio di Macerata, infrange il 7%  di share della fascia di rete e si attesta sul 9,2 con punte di ascolto che sfiorano il 16%.  Fioccano a Musicultura i complimenti da parte di tutti gli artisti presenti alla tre giorni maceratese e gli addetti alla comunicazione.  

Il responsabile delegato Giorgio Verdelli così dichiara: “E stato finalmente riconosciuto dal grande pubblico un  Festival che fin dal primo anno sta scrivendo la vera storia della  musica popolare e del verso cantato. A questo punto è giusto che arrivino riconoscimenti ed attenzioni da parte della Rai”. Si era capito che questa 17° edizione, a dispetto della credenza popolare, era  un ‘edizione fortunata fin dai  rilevamenti molto alti di Radio Uno Rai e dal successo che la manifestazione maceratese aveva ottenuto su Rai Sat Extra, che tra l’altro sta replicando proprio in questi
giorni il Festival.    
               
Si era capito anche dal grande movimento innescato dagli spot televisivi di lancio e dalla grande esposizione nei magazine e nei settimanali televisivi, con pagine e pagine di interviste ai due conduttori Enzo De  Caro e Vira Carbone. Il pubblico televisivo ha premiato una volta tanto la qualità, la ricerca, l’originalità ed anche la qualità popolare della buona musica. Il programma era stato segnalato dal Corriere della Sera, Repubblica, Avvenire, Carlino, Giorno, Nazione  e da molti altri sia quotidiani che settimanali.

I dati Auditel di cui sopra si riferiscono alla seconda serata ma anche la prima si è attestata su un considerevole 8% di share. La considerazione immediata che viene da fare è che lo spettatore che ha visto la prima parte  non è rimasta deluso, tutt’altro, ha coinvolto anche altri soggetti. Una fotografia ed una regia sobria ed elegante hanno ancor più valorizzato uno splendido Sferisterio ed un susseguirsi di presenze artistiche incredibili: da Baglioni a Minghi, da Ron a Dalla, dalla Mannoia fino ad arrivare alle Mondine ed ai due poeti cinesi Duo Duo e Mang Ke.