Navigazione
Musicultura sociale

 

Parte la Fase polimediale del Musicultura Festival

Azioni sul documento
Comitato Artistico, Radio1 Rai, Radiocorriere Tv e Internet all’ascolto dei 16 finalisti. I primi quattro artisti in gara saranno: Giacomo Barbieri, Concerto Musicale Ambaradan, Pilar e Costa Varvarigos.

06-03-2006

La XVIII Edizione del Musicultura Festival è giunta alla sua terza tappa. Caratterizzata dalla polimedialità dei percorsi, in questa fase i sedici finalisti in gara, saranno sottoposti all’attenzione sia del Comitato Artistico di Garanzia, sia del pubblico, che potrà votare direttamente il suo arista preferito attraverso tre percorsi distivi, attivi per sette settimane consecutive a partire da domenica 15 aprile: online, collegandosi al sito www.musicultura.it, con Radiocorriere Tv, attraverso un apposito tagliando, oppure con il televoto di Radio1 Rai.
Il televoto partirà proprio domenica 15 aprile alle 10.30, dai microfoni di Radio1 Rai, quando Carlotta Tedeschi presentando gli artisti in concorso, darà il via ufficiale alle votazioni.
Ogni settimana saranno quattro gli artisti in gara, a ciascuno sarà abbinato un codice utile al televoto. Solo due di questi passeranno al turno successivo. Il più votato tra i quattro artisti ancora in gara nell’ultima settimana sarà il vincitore.
Aprono la gara radiofonica e quindi si scontreranno tra loro durante la prima settimana in programmazione dal 15 al 21 Aprile: “L’amico con gli stivali” di Concerto Musicale Ambaradan, abbinato questa settimana al codice 41, “O munno e ddoce” di Costa Varvarigos, abbinato al 42, “Gente che resta” di Pilar, abbinata al 43 e “Lumache” di Giacomo Barbieri, abbinato al 44.
I radioascoltatori potranno ascoltare i brani durante i sei appuntamenti previsti del palinsesto radiofonico, e votarli 24 ore su 24, sia da rete fissa che mobile, al numero 163.400, seguito dal codice numerico abbinato a ciascun artista.
Attraverso questo percorso ad eliminazione, il vincitore della gara radiofonica di Radio 1 Rai (il cui esito dipenderà per il 20% anche dai giurati delle Università di Macerata e Camerino) entrerà di diritto nella rosa degli otto autori che si esibiranno alle serate finali del Festival il 22, 23 e 24 giugno all’Arena Sferisterio di Macerata. Gli altri sette artisti, saranno così selezionati: cinque a insindacabile giudizio del Comitato Artistico di Garanzia, uno dai lettori di RadiocorriereTv, ed uno dal voto online.
Il pubblico potrà conoscere meglio i sedici finalisti giovedì 19 aprile alle ore 21.15, presso il Teatro Marchetti di Camerino in una grande serata di musica live presentata dagli speaker di Radio1 Rai Carlotta Tedeschi e Gianmaurizio Foderaro.

___________________

Prima settimana di fase polimediale: 15 – 21 Aprile 2007

I Quattro finalisti in gara:

Concerto Musicale Ambaradan
Il gruppo marchigiano affonda le radici nella canzone d’autore mescolando sonorità che spaziano dalla musica popolare al jazz. Numerosi i riconoscimenti a diverse manifestazioni nazionali (vincitori the best of Demo III edizione 2003/2004, menzione speciale alla XX edizione del premio “Nosside” di Reggio Calabria 2004, premio internazionale di poesia, plurilinguistico assegnato ad Alessandro Menghi autore del gruppo).
Brano: L’AMICO CON GLI STIVALI
Commento di Musicultura: La plastica del canto è personale e riconoscibile e sottolinea il modo con cui le linea melodica si distende e si sviluppa creando insieme al testo, mai enfatico, momenti di alta suggestione.


Costa Varvarigos
Costa Varvarigos nasce a Napoli da madre napoletana e padre greco, originario dell’isola di Zante. Doppia origine e una doppia anima ne segnano sin dall’inizio il percorso artistico: appena adolescente, studia melodie classiche greche e napoletane, in una ricerca continua di sonorità comuni. Inizia a scrivere canzoni, si laurea in giurisprudenza ed alterna lo scrivere canzoni con la professione di avvocato.
Brano: O MUNNO E DDOCE
Commento di Musicultura: Nobile e preziosa semplicità al servizio di una interpretazione che seppur innovativa e personale non disdegna il grande patrimonio partenopeo.


Pilar
Ilaria Patassini, diplomatasi al conservatorio in canto. A partire dal 2005 inizia ad ottenere alcuni premi, come L’artista che non c’era indetto dalla rivista L’isola che non c’era patrocinato dal Club Tenco, e nel 2006 è semifinalista di Musicultura. Recentemente ha lavorato con il compositore Louis Siciliano per le colonne sonore di alcuni film. . Il 21 febbraio per la VCM/01 è uscito il suo primo album dal titolo Femminile Singolare.
Brano: GENTE CHE RESTA
Commento di Musicultura: I singhiozzi ed alcune glissate di tango e l’alta prova interpretativa evidenziano l’orgoglio di cantare le ansie e le gioie della propria gente.

Giacomo Barbieri
Autore ed interprete di canzoni malinconicamente scanzonate, nasce a Bologna nel 1973 . Lo studio del pianoforte gli viene imposto dai genitori che così riescono però a farlo innamorare perdutamente della musica. Nel 2006 con il suo brano “Vedi Rita” ottiene numerose programmazioni sulle principali emittenti radiofoniche nazionali a cui fanno seguito serate live nelle piazze d’Italia.
Brano: LUMACHE
Commento di Musicultura: Commento di un poetico ed ironico sentimento naturalista traghettato dall’abile “quasi recitativo”, con un’ariosa melodia che si distende nella linea musicale del refrain.