Navigazione
Musicultura sociale

 

Musicultura sbarca su YouTube

Azioni sul documento
Il Festival musicale si appoggia al colosso mondiale per la video comunicazione online

06-03-2006

Musicultura, festival della canzone popolare e d’autore, sbarca su YouTube, il più importante sito di diffusione e condivisione di filmati video nel mondo, recentemente entrato in casa Google.
Grazie alla collaborazione con le Università di Camerino e Macerata, il Musicultura Festival ha dato vita ad un progetto editoriale multimediale, che vede alcuni studenti universitari degli atenei maceratesi, impegnati nella realizzazione di clip audiovisive che raccontano i protagonisti ed il backstage della manifestazione.
Già attiva da tre anni una redazione giornalistica che cura “Sciuscià”, il periodico di informazione del Festival, e “Sciuscià blog”, il diario virtuale della manifestazione, la collaborazione con i due poli universitari ha portato alla nascita di una redazione audio ed una video, il cui lavoro è già fruibile sul sito di Musicultura, www.musicultura.it. Un vero e proprio portale, quest’ultimo, dedicato alla manifestazione ed ai suoi diciotto anni di storia. Realizzato dalla web agency triestina Noiza, il sito è sicuramente un esempio di estetica, usabilità e funzionalità, dove sono archiviate notizie, foto, interviste e da ora anche clip multimediali, con cui seguire, da ogni parte del mondo, le fasi del festival.
Non a caso, gli accessi confermano il gradimento della rete: oltre 15000 sono in media le visite mensili. Un numero che si triplica in questo periodo di Audizioni Live e si moltiplica ancor di più nelle ultime serate finali. Tra i paesi di provenienza degli utenti, oltre ai confini nazionali, spiccano paesi come Svizzera, Francia, Belgio, Germania, Brasile, Canada, Inghilterra, Colombia, e, scorrendo la classifica, anche Arabia Saudita, Costa Rica, Isole delle Bermuda, Eritrea,… fino alle Isole Tuvalu, il piccolo arcipelago del Pacifico, che, dopo la Città del Vaticano è lo stato indipendente con un tasso di popolazione più basso al mondo.
Un’attenzione internazionale che ha già spinto l’organizzazione ad attivarsi per una versione inglese del sito e a proseguire nel processo di promozione e diffusione dei tanti artisti che passano per questa manifestazione. E quale modo migliore in questo momento per adempiere a questa missione, se non tuffarsi nella rete utilizzandone i canali più innovativi e diffusi fra le giovani generazioni? Ecco che allora, collegandosi a www.musicultura.it, è possibile ascoltare gli Mp3 con le interviste audio e vedere in streaming le clip video dei tanti artisti che in questi giorni si stanno esibendo dal vivo al Teatro della Società Filarmonica di Macerata, per le Audizioni Live. Per accedere invece direttamente alla pagina di YouTube, l’indirizzo da digitare è: www.youtube.com/musicultura.
Ciò a cui siamo di fronte non è solo una personale rivoluzione tecnologia, ma l’ennesimo segnale di apertura di questa manifestazione, che da sempre lavora, con trasparenza e serietà, per la promozione di giovani cantautori, fondendo tradizione (musicale e non solo) a innovazione, ricerca e fiducia nelle giovani forze creative.